Colesterolo alto…perché?

Fino a qualche anno fa si credeva che la causa delle malattie cardiache fosse il colesterolo alto ma questo è stato in parte smentito dalla scoperta che la reale causa è l’infiammazione della parete arteriosa. Il colesterolo in realtà è essenziale per la nostra vita e viene usato per riparare le pareti dei vasi sanguigni. Se i vasi sanguigni sono infiammati avremo un eccesso di colesterolo nel sangue.

“Se se si verifica un danno eccessivo nel nostro corpo, tale da rendere necessario del colesterolo supplementare attraverso il flusso sanguigno, non sembra molto saggio abbassare il colesterolo e semplicemente dimenticare il perché si è formato. Sembrerebbe molto più intelligente ridurre il maggior fabbisogno di colesterolo riducendo l’infiammazione cronica”. Dott. Rosedale.

Quindi tutto quello che dobbiamo fare per mantenersi i livelli di colesterolo nella norma e prevenire le malattie cardiache è eliminare lo stato di infiammazione dei vasi sanguigni.

Ogni volta che consumiamo un cibo ad alto indice glicemico si instaura un eccesso di zucchero nel sangue, la cosiddetta iperglicemia che diventa cronica quando la nostra dieta si basa su pane, pasta, dolci, zucchero.

Gli effetti di un picco glicemico costante sono molteplici e progressivi:

▪ Danneggia i vasi sanguigni
▪ Indurisce le arterie (arteriosclerosi)
▪ Ispessisce le pareti capillari, rende il sangue più denso e può causare delle crepe nei vasi sanguigni più piccoli.
▪ Avviene la glicazione ovvero una ridotta capacità dell’emoglobina di trasportare ossigeno ai tessuti con le gravi conseguenze che ben si possono immaginare
▪ Aumenta la viscosità del sangue
▪ C’è un’anomala tendenza delle piastrine a riunirsi (aggregazione piastrinica).

Se questi cibi vengono consumati saltuariamente (non tutti i giorni) allora il pancreas grazie alla produzione di insulina riesce ad abbassare il livello di glucosio nel sangue facendolo assorbire alle cellule ed ai tessuti e il colesterolo riparerà il breve danno che è stato subito dai vasi.  Se questi cibi costituiscono la maggior parte della nostra dieta, allora c’è un costante picco glicemico troppo frequente nel sangue e quindi giorno dopo giorno si danneggiano le pareti dei vasi sanguigni e si deposita il colesterolo per ripararli.

Anche la Candida rinforza l’infiammazione e viene nutrita dallo zucchero.
Tuttavia questa non è l’unica modalità in cui gli zuccheri causano il danneggiamento dei vasi sanguigni. Lo zucchero e le farine raffinate generano anche infiammazione intestinale e nutrono la candida che inizia a crescere indisturbata, con questi effetti:

La parete dell’intestino si indebolisce e comincia a far filtrare sostanze (cibo, batteri, ecc) nel flusso sanguigno
▪ La candida produce tossine e scorie che finiscono nel flusso sanguigno
▪ E’ stato dimostrato di recente che la candida e altri funghi riescono ad accumularsi anche nei vasi sanguigni; questa situazione causa un aumento di microbi nel sangue che proliferano anche nelle pareti dei vasi sanguigni provocando infiammazione cronica.

Quando i vasi sanguigni sono sotto infiammazione cronica, è necessario più colesterolo e quindi si manifesta una occlusione con la conseguente restrizione del flusso sanguigno.
L’eccesso di colesterolo non proviene solo dalla dieta: il 75% del colesterolo viene prodotto dal nostro corpo e solo il rimanente 25% proviene dai cibi che ingeriamo.

L’infiammazione cronica  è semplicemente una difesa naturale del corpo che richiama i suoi difensori a riparare il danno. Tuttavia se continuiamo ad alimentare la causa dell’infiammazione allora essa diventa cronica.

Cosa puoi fare per ridurre l’infiammazione cronica?

– Modera il consumo di zuccheri, latticini e cereali raffinati, mangia poco e spesso, in questo modo non avrai molti sbalzi glicemici

– Accompagna ogni pasto con la verdura cruda ben condita che tiene basso l’indice glicemico

– Non limitare i grassi sani come olio extravergine di oliva e olio di cocco.

– Assumi, su consiglio di un professionista esperto, vitamine e integratori naturali che riducono l’infiammazione e rafforzano le pareti dei vasi sanguigni.

– Prenditi cura del pancreas: mastica bene ogni cibo e mangia cibi crudi vivi ricchi di enzimi

– Prenditi cura del fegato: bevi delle tisane depurative a base di tarassaco e cardo mariano

– Assumi olio di cocco ogni giorno se devi eliminare la Candida dal tuo organismo.

Il Dr. Linus Pauling, uno dei più grandi scienziati del XX secolo, premio Nobel per la chimica, aveva già affermato quando ancora non c’erano studi certi, che la causa crescente delle malattie cardiache era dovuta al crescente consumo di zucchero da parte della popolazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.