Linfodrenaggio metodo Vodder

E’ una tecnica manuale che permette il drenaggio della linfa e lo sblocco del ristagno dei liquidi interstiziali, per ridurre gli edemi, disintossicare l’organismo e potenziare le difese immunitarie. Si effettua con tocchi molto leggeri, ripetitivi e lenti, spingendo la linfa in direzione centripeta. Il trattamento ha una durata variabile di 60/70 minuti a seconda dei casi.

Indicazioni in estetica (in abbinamento ad altri interventi ed all’educazione sullo stile di vita):

  • gonfiori e ritenzione idrica
  • cellulite
  • acne
  • couperose
  • invecchiamento della pelle

Indicazioni in medicina ( complementare ad altre misure terapeutiche):

  • Cefalee ed emicranie
  • sinusiti, otiti, ipertrofia delle tonsille
  • edemi in gravidanza (no ventre)
  • edemi post-operatori e post-traumatici
  • linfedemi da asportazione chirurgica di linfonodi (es. inguine, ascelle)
  • Edemi da sindrome premestruale
  • artrosi
  • disturbi di origine reumatica (es.  artrite reumatoide)
  • Disturbi neurologici, ictus, emorragia cerebrale con emiplegie
  • sclerodermia
  • psoriasi e dermatite seborroica
  • stitichezza
  • affaticamento muscolare da attività sportiva

Controindicazioni:

  • Asma e bronchite asmatica
  • flebite, trombosi e tromboflebite
  • infezioni e infiammazioni acute
  • insufficienza cardiaca scompensata
  • tumori non trattati (il linfodrenaggio non e’ del tutto controindicato in pazienti oncologici, ma e’ indispensabile la prescrizione medica).

Anche senza particolari indicazioni terapeutiche, il drenaggio linfatico manuale dona benefici sul piano psicologico, rilassando mente e corpo, ed e’ efficace nel rimuovere tossine e batteri trasportati con la linfa, contribuendo al corretto funzionamento del sistema immunitario.